Cos’e' la firma elettronica avanzata

La firma elettronica avanzata (FEA) è definita dall'art.1, comma 1, lett. q-bis) del D.Lgs. 07/03/05, n. 82 del Codice dell'Amministrazione Digitale, come: «[un]insieme di dati in forma elettronica allegati oppure connessi a un documento informatico che consentono l'identificazione del firmatario del documento e garantiscono la connessione univoca al firmatario, creati con mezzi sui quali il firmatario può conservare un controllo esclusivo, collegati ai dati ai quali detta firma si riferisce in modo da consentire di rilevare se i dati stessi siano stati successivamente modificati».

Lo scenario normativo

Il Codice dell’Amministrazione DigitaleCAD, ai sensi del D.Lgs. 07/03/05, n. 82 e, come modificato ed integrato dal D.Lgs. 30/12/10, n. 235, ha uniformato il sistema della sottoscrizione elettronica al quadro comunitario per le firme elettroniche tracciato dalla Direttiva 1999/93/CE. L’assetto delineato dal CAD trova, poi, specificazione nel DPCM 22/02/13- pubblicato sulla G.U. n.117 del 21/05/13 (in part. Titolo V – Firma elettronica avanzata, articoli 55 -61), che fissa le nuove regole tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme elettroniche avanzate, qualificate e digitali.

In base all’Art. 56 -Caratteristiche delle soluzioni di firma elettronica avanzata- della G.U. n. 117 del 21/05/13, la firma elettronica avanzata garantisce:

a) l’identificazione del firmatario del documento;

b) la connessione univoca della firma al firmatario;

c) il controllo esclusivo del firmatario del sistema di generazione della firma, ivi inclusi i dati biometrici eventualmente utilizzati per la generazione della firma medesima;

d) la possibilità di verificare che il documento informatico sottoscritto non abbia subito modifiche dopo l’apposizione della firma;

e) la possibilità per il firmatario di ottenere evidenza di quanto sottoscritto;

f) l’individuazione del soggetto di cui all’articolo 55, comma 2, lettera a);

g) l’assenza di qualunque elemento nell’oggetto della sottoscrizione atto a modificarne gli atti, fatti o dati nello stesso rappresentati;

h) la connessione univoca della firma al documento sottoscritto.

La soluzione di Emisfera

Emisfera è in grado di fornire alle APL la soluzione completa ed affidabile per la gestione del processo di firma elettronica avanzata (FEA), in particolare per quanto riguarda la firma dei contratti di somministrazione da parte dei clienti e la firma dei contratti di prestazione da parte dei lavoratori.

La soluzione proposta si integra agevolmente con qualunque tipo di gestionale.

Funzionalita' disponibili

-      Firma contratti di prestazione e proroghe

-      Firma contratti di somministrazione e proroghe

Vantaggi

La FEA di Emisfera è:

Comoda: cliente e lavoratore possono comodamente firmare i propri contratti in remoto e a qualsiasi ora, senza doversi per forza recare in filiale: è sufficiente una connessione ad internet. La filiale può monitorare in ogni momento lo stato di firma dei vari contratti e mandare eventualmente dei promemoria.

Sicura e garantita: la firma dei contratti è consentita solo a chi possiede le credenziali di accesso al sistema. Le transazioni sono garantite dalla generazione di OTP (One Time Password) fornite via SMS. L’intero flusso di firma è tracciato e certificato attraverso file di log.

Efficiente: la firma elettronica consente di partire direttamente dal documento digitale (nativo) tagliando tutti i costi di stampa, scansione, archiviazione, con un risparmio di tempo, denaro (costi di carta/toner, di archiviazione dei documenti) e miglioramento dell’efficienza del processo che viene così snellito.

Ecologica: la riduzione dei contratti stampati, assieme all’archiviazione elettronica sostitutiva, consente un minor impatto ambientale contribuendo ad una maggior “ecologia digitale”.

Flessibile: il sistema di archiviazione proposto da Emisfera è integrabile con qualsiasi gestionale.

Per maggiori dettagli, scarica qui il .pdf